TOP
Image Alt
  /  Suggestioni   /  Piastrelle per il bagno: come scegliere quelle giuste

Piastrelle per il bagno: come scegliere quelle giuste

Il bagno di una casa o di un appartamento non è solo un luogo per farsi belli. Qui iniziamo la nostra giornata, ci rilassiamo la sera e passiamo del tempo da soli con noi stessi. Ciò significa che l’interno deve essere il più confortevole possibile e ben pensato, tenendo conto dei tuoi desideri, bisogni e abitudini.

Indubbiamente, il materiale di finitura più popolare abbellirel bagno è la ceramica. Una ampia varietà di collezioni, colori e formati consentono di sperimentare con combinazioni di texture, creando design individuale. Affinché l’interno ti piaccia per molti anni, è necessario conoscere diverse importanti regole e tenerne conto prima di procedere con l’acquisto. In questo articolo spiegheremo nel dettaglio come scegliere le piastrelle del bagno.

1.Piastrelle o rivestimenti in gres porcellanato

 

Una volta entrati in uno showroom, non sarai in grado, guardandoli, di distinguere immediatamente le piastrelle da rivestimento dal gres porcellanato, nonostante le caratteristiche tecniche siano significativamente diverse. Entrambi i materiali sono resistenti all’umidità, ecologici, adatti a rivestire spazi caratterizzati da una costante presenza di acqua. Vale la pena notare che il gres porcellanato è più durevole e resistente all’usura, ha un assorbimento d’acqua vicino allo zero, nonché resiste ai carichi e agli agenti chimici. Di conseguenza, non ha restrizioni d’uso ed è molto affidabile in termini di utilizzo.

Quando si scelgono le piastrelle, è importante ricordare una semplice regola: il gres porcellanato può essere posato a pavimento e a rivestimento, le piastrelle di ceramica solo a parete.

Molto spesso, i designer combinano questi materiali in un decoro o preferiscono il gres porcellanato. Ad esempio, nel progetto realizzato dalla designer Ksenia Krylova, i rivestimenti ceramici Terraviva Cannella 40×80 vengono posati a parete in combinazione con gres porcellanato effetto cemento Millennium Iron 60×120 con una superficie naturale. Lo stesso “cemento” è utilizzato per il pavimento del bagno.

 

Allo stesso tempo, ti consigliamo sempre di scegliere una piastrella rettificata. Ha bordi assolutamente uniformi, tagliati ad angolo di 90 gradi, ed è sempre prodotta in un unico calibro. Può essere posata con una fuga minima, creando un effetto superficiale senza soluzione di continuità.

 

Il produttore indica sempre sulla scatola del prodotto le dimensioni della fuga e altre informazioni importanti che influiscono sulla qualità della posa e sull’aspetto delle piastrelle. Per le piastrelle Italon, la fuga consigliata è di 1,5-2 mm, nel caso di posa con riscaldamento a pavimento di 2,5 mm.

2. Scelta del design e del colore della piastrella

 

Quando c’è un progetto di design “chiavi in mano” è abbastanza semplice scegliere piastrelle in gres porcellanato per il bagno. Se si sta ristrutturando da soli, prima di tutto è necessario decidere il concept e la combinazione di colori.

Il modo più sicuro per non sbagliare è una delle tre opzioni:

– SCEGLI PIASTRELLE NEUTRE PER CREARE UNO SFONDO MINIMAL CHE METTERÀ IN RISALTO MOBILI, SANITARI O ACCESSORI.

 

Per fare ciò sono perfetti il gres porcellanato effetto cemento delle collezioni Millennium e Terraviva, ma anche le piastrelle effetto pietra o marmo con grafiche discrete della gamma MetropolisMateriaWonderful LifeContempora e Charme Advance.

 

Per decorare un bagno di 3 metri quadrati, la designer Maria Aksenova ha scelto il gres porcellanato effetto pietra Contempora Pure 60×60 in una superficie patinata.

 

Le piastrelle chiare con una grafica pulita hanno contribuito ad ampliare visivamente lo spazio e un tono di colore brillante nel mobile e nei sanitari neri hanno dato espressività all’interno.

– SCEGLI LA PIASTRELLA CON GRAFICA D’IMPATTO, DIVENTERÀ LA PROTAGONISTA DEGLI INTERNI. I SANITARI E I MOBILI DEVONO AVERE FORME SEMPLICI E PULITE E UN COLORE NEUTRO.

 

Si consiglia di prestare attenzione al gres porcellanato effetto marmo delle collezioni Charme DeluxeCharme Extra o Charme Evo, alle piastrelle effetto pietra della collezione Skyfall e alle eleganti texture di design della gamma Surface.

 

Ad esempio, il bagno nel cottage del progetto del designer Kirill Ponomarenko è completamente rivestito in gres porcellanato Statuario Fantastico 80×160 nat della gamma Charme Deluxe.

Stile e mood assicurati per tutti gli spazi.

– SCEGLI PIASTRELLE IN TONI TENUI PER TRE PARETI, E EVIDENZIA LA QUARTA CON L’ARREDAMENTO O GRES PORCELLANATO DALLA GRAFICA D’IMPATTO.

 

Nei cataloghi delle collezioni, Terraviva, Metropolis e Charme Advance, è possibile trovare soluzioni d’interni pronte.

 

Così la designer Elizabeth Ashkenazi ispirandosi alla collezione di gres porcellanato effetto travertino Wonderful Life ha creato un ambiente sobrio in stile naturale con una parete decorata con Play Kristal 30×30.

 

Come materiale di fondo, ha scelto due tonalità di pietra Pure & Graphite e piastrelle effetto legno Ash 20×160 con superficie naturale sempre dalla gamma Wonderful Life.

3. Scelta del formato della piastrella

 

Non esiste una regola universale per quanto riguarda le dimensioni delle piastrelle e la metratura della stanza. Pertanto, per scegliere il formato più adatto al tuo bagno, fai uno schema di posa. L’obiettivo principale è quello di ridurre al minimo fughe, tagli ed evitare scarti. Molti showroom offrono l’ideazione di un progetto di design gratuitamente quando si acquistano le piastrelle.

Il gres porcellanato nei formati 60×120, 80×80 e 80×160 viene spesso utilizzato per rivestimenti a parete in bagni di dimensioni ridotte, contribuendo all’ampliamento visivo dello spazio.

 

Un ottimo esempio è il bagno di dimensioni ridotte con doccia dello studio di design Vetiver Interior.

 

Nella finitura sono stati utilizzati gres porcellanato grigio scuro effetto marmo Metropolis Imperial Black in formato 80×160 e cemento chiaro Millennium Pure 60×120. Le piastrelle con superficie naturale in bagno sono una soluzione pratica che non richiede particolari attenzioni e semplifica il processo di pulizia.

 

Scopri cos’altro si deve sapere per decorare uno spazio di dimensioni ridotte nell’articolo “Consigli utili per progettare un bagno di dimensioni ridotte”.

4. Tipo di superficie della piastrella

 

Nella scelta delle piastrelle del bagno è importante trovare un equilibrio tra estetica, praticità, sicurezza.

Per il pavimento è preferibile scegliere il gres porcellanato in una superficie naturale o patinata, mentre nella zona vasca o doccia è necessario utilizzare un tappetino. Se da progetto si prevede un piatto doccia già in muratura, per il suo rivestimento si consiglia di considerare il gres porcellanato in superficie strutturata naturale o antiscivolo.

Un mosaico di gres porcellanato dello stesso colore delle piastrelle può essere una buona alternativa. Tessere di grandi dimensioni risultano molto gradevoli esteticamente, e i giunti delle fughe fungeranno come tacche antiscivolo. Questo decoro è presente in ogni collezione Italon.

 

I rivestimenti del bagno possono essere lucidi.

 

Ciò contribuirà ad ingrandire visivamente l’ambiente e a trasmettere la profondità del motivo o del colore. Le piastrelle nere hanno senza dubbio un aspetto molto d’effetto, ma richiedono più attenzione e cura rispetto alle piastrelle bianche con superficie lucida.

 

Nel bagno dello studio Red Wine Design, un gres porcellanato lucido con effetto vetro di Murano, il Metropolis Glass Powder e Glass Sky 80×160 sono stati posati a parete con superficie lux.

A pavimento, piastrelle chiare effetto pietra Metropolis Royal Ivory 80×160 in superficie naturale.

5. Dove acquistare le piastrelle

 

Il cantiere è in continua evoluzione, e la ristrutturazione, il più delle volte, è un processo è imprevedibile. Pertanto, per acquistare piastrelle da bagno, contatta solo rivenditori autorizzati. I gestori negli showroom ti consiglieranno prima dell’acquisto, ti aiuteranno ad acquistare eventuali piastrelle aggiuntive nel giusto tono e calibro, in situazioni difficili coinvolgeranno sicuramente il produttore per trovare una soluzione al problema.

Ricorda che è impossibile scegliere e acquistare piastrelle in un negozio online, e “più economico” il più delle volte risulta essere alla fine più costoso.

Ti suggeriamo dove acquistare le piastrelle Italon nella sezione Showroom sul nostro sito ufficiale.