TOP
h
  /  Consistenze   /  Consigli di posa   /  Come scegliere il posatore

Come scegliere il posatore

Anche se avete acquistato le piastrelle più costose e di altissima qualità, non si posano da sole e quindi il posatore professionista è la figura chiave per ottenere il risultato perfetto. Come scegliere il posatore professionista? Vi è mai successo che al primo incontro, il posatore vi promette di fare i bellissimi angoli esterni a 45 gradi, e poi dice che non riesce a farlo e suggerisce di usare gli angolari in plastica? Oppure il posatore cerca di assicurarvi che le piastrelle in gres porcellanato non possono essere posate sulle pareti e vi consiglia di sostituirle con piastrelle in ceramica. Se state facendo i lavori in casa, vi consigliamo di leggere questo articolo per evitare dei momenti spiacevoli.

Abbiamo chiesto ai vincitori del concorso “PROGETTO DEL MESE” di luglio @nekludovmax  @proremont72 di rispondere alla domanda principale relativa al lavoro delle piastrelle.

A cosa bisogna prestare attenzione quando si sceglie un posatore?

 

Prima di tutto, si consiglia di guardare i lavori del posatore sul suo sito Web, sul profilo su Instagram o su un altro social network.

È importante fare attenzione ai dettagli e non ai piani generali degli interni finiti. In tali fotografie, questi dettagli non sono visibili: il design degli angoli esterni a 45 gradi, la qualità del taglio delle piastrelle, l’unione tra le superfici diverse, ecc.

Se esiste una tale opportunità, sarebbe l’ideale andare al progetto attuale del posatore e valutare il suo lavoro dal vivo. Come sapete, i bravi posatori sono richiesti, il che significa che hanno sempre i progetti dove stanno facendo i lavori.

Assicuratevi di prestare attenzione a quale strumento utilizza il posatore e con quale materiale lavora.

Oggi alcune aziende fanno vedere le video recensioni dei clienti soddisfatti ed anche questo può darvi più garanzie.

In ogni caso siete voi a decidere, ma ricordatevi che i dettagli i di quali abbiamo parlato prima sono importanti, perché garantiscono la qualità del lavoro finale.