TOP
h
  /  Consistenze   /  Che cos’è il gres porcellanato?

Che cos’è il gres porcellanato?

Il gres porcellanato è uno dei materiali più richiesti da designer e costruttori. In questo articolo scopriamo che cos’è il gres porcellanato, di cosa è fatto e per quale motivo ha guadagnato questa popolarità.

Caratteristiche tecniche del gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale da rivestimento moderno, altamente tecnologico ed ecologico, formato per pressatura ad alta pressione (> 450 kg/cm2) da materie prime naturali e purissime (caolini, sabbie, feldspati) e sottoposto a cottura ad alta temperatura (>1200 °C) che ne determina un bassissimo assorbimento d’acqua e quindi un’eccezionale resistenza.

 

Durante il processo di produzione, le piastrelle in gres porcellanato acquisiscono le loro caratteristiche tecniche uniche: assorbimento d’acqua vicino a zero (≤ 0,5%) e, di conseguenza, resistenza al gelo, resistenza agli urti e all’usura, resistenza agli attacchi chimici e resistenza alle macchie.

Ne pietre naturali, ne le piastrelle in monoporosa non hanno tutte queste caratteristiche.

 

Le possibilità tecniche ed estetiche del gres porcellanato permettono di utilizzarlo per gli usi più diversi: sia in ambienti interni che esterni, sia per pavimenti che rivestimenti, in contesti residenziali e commerciali. E proprio per questo il gres porcellanato sta ottenendo un grande successo sul mercato dei materiali da costruzione.

In quali ambiti viene impiegato il gres porcellanato?

Dove viene usato il gres porcellanato e dove può essere posato?

Intanto dobbiamo farvi notare che non esiste nessuna divisione per “gres porcellanato per i pavimenti” e “gres porcellanato per le pareti”. Le possibilità tecniche ed estetiche del gres porcellanato consentono di utilizzarlo in vari contesti: sia per gli spazi interni che per quelli esterni, sia per i pavimenti che per le pareti, sia in ambienti residenziali che commerciali.

Ad esempio,se scegliete la collezione Contempora potete usarla per il pavimento in tutta la casa, rivestire le pareti in bagno o fare un’ottimo splashback in cucina, ed inoltre rivestire le facciate ventilate o creare uno spazio outdoor.

Ecco un elenco di ambienti tipici di una casa con le varie possibilità di utilizzo del gres porcellanato.

  • Bagno: pavimento, pareti, doccia, design dei mobili.
  • Cucina: pavimento, pareti, splashback, piano cucina.
  • Soggiorno: pavimento, pareti, zona TV, camino.
  • Camera da letto: pavimento, pareti, zona TV, camino.
  • Spa, sauna, corridoio, lavanderia, balcone, garage: pavimento, pareti.

Se avete bisogno di sistemare l’outdoor della vostra casa: camminamenti, parcheggio, zona barbecue, piscina, potete utilizzate il gres porcellanato spessorato della gamma Italon  X2 con lo spessore di 2 cm che ha le elevate caratteristiche antiscivolo che sono indispensabili per la sicurezza. In questo caso è importante non solo l’aspetto estetico del materiale, ma anche la sua funzionalità.

 

Oltre al utilizzo abituale, si può fare anche gli oggetti di design in gres porcellanato: tavoli, banchi reception, vasi, panchine, aiuole, oggetti speciali per piscine, davanzali, gradini, ecc.

Gres porcellanato è un materiale eccellente per la realizzazione di idee di design!

Come scegliere il gres porcellanato?

Se avete già deciso di usare il gres porcellanato per la vostra casa e sapete già che tutta la gamma del gres porcellanato Italon può essere posato sia sul pavimento che sulle pareti, vi resta solo capire cosa significano tutti questi “ret., nat., pat., lux” nella descrizione del prodotto.

Per aiutarvi con la ricerca del prodotto più adatto a voi, abbiamo preparato un breve riassunto di cinque caratteristiche di base di gres porcellanato che vi aiuterà a capire meglio la differenza tra le sue caratteristiche principali.

1. Effetto (texture)
Nella gamma di prodotti Italon ci sono le piastrelle effetto marmo, effetto legno, effetto pietra, effetto vetro, effetto cemento, effetto metallo. Per rendere gli effetti di piastrelle i più realistici possibile, creiamo un’alta variabilità della grafica.
Il numero di “facce” per ogni piastrella in gres porcellanato di Italon parte da 25 in su.

 

2.Colore

La stessa texture è sempre disponibile in almeno tre colori. Ciò consente di decorare gli interni in un colore confortevole

 

3.Finitura: naturale(matt), cerato, lappato, lux, lucido, grip.

Quando si sceglie il tipo di finitura, è importante considerare le condizioni del ambiente. Ad esempio, per il pavimento di toilette potrebbe andare bene qualsiasi tipo di finitura, invece per il pavimento della doccia è consigliato utilizzare la finitura grip.

 

4.Formato
La gamma di formati di gres porcellanato Italon è talmente ampia che permette di selezionare le dimensioni di piastrelle in base alle dimensioni della stanza. Così uno potrebbe scegliere: 30×30, 45×45, 60×60, 45×90, 20×120, 30×120, 60×120 o un altro formato. Quando si sceglie un formato di piastrelle bisogna ricordarsi che il formato giusto riduce al minimo lo sfrido.

5.Tipo di lavorazione: rettificato o non rettificato.
Le piastrelle rettificate hanno angoli perfettamente a 90°, e sono un mono-calibro. Questa caratteristica consente posarle con una fuga minima (1-2mm).

Le piastrelle non rettificate hanno una bordatura lievemente piramidale e presentano i tradizionali bordi normali da pressa e hanno bisogno di una fuga di dimensioni maggiori (3-4 mm). I vantaggi principali del gres porcellanato non rettificato sono il prezzo basso ed i formati piccoli (7,5х30, 30х30 o 45х45).

Gres porcellanato è un materiale pratico, stiloso e moderno. La sua versatilità gli permette di essere perfetto per ricoprire pareti e pavimenti, creando effetti sofisticati che rendono particolarmente accogliente l’ambiente domestico.