TOP
Image Alt
  /  Consistenze   /  Consigli di posa   /  Come Smussare Le Piastrelle

Come Smussare Le Piastrelle

Il posatore professionista Dmitry Drozdov (@instaburpro) ha condiviso con noi alcuni consigli sulla smussature delle piastrelle.

 

Cos’è la Smussatura?

 

La smussatura è un metodo per angolare i lati di una piastrella così che presentino bordi inclinati con un angolo di 45 gradi. Lo scopo è quello di assicurare un design accattivante di angoli e decori.

È una tecnica estremamente diffusa, ma qualora non tu non voglia smussare le tue superfici potrai anche affidarti a soluzioni alternative:

  • L’utilizzo di apposite tessere (finiture) per bordi (in metallo o plastica);
  • L’utilizzo di angolari in ceramica (bordi, battiscopa, ecc.);
  • La sovrapposizione di piastrelle (metodo viene spesso utilizzato per il gres porcellanato di grande formato con spessore 3 mm, o per alcuni mosaici in vetro e pietra naturale).

Tuttavia, se stai lavorando su un angolo ottuso o acuto, sarai costretto a smussare il bordo della piastrella così da ottenere l’angolo necessario. Probabilmente ti starai chiedendo: come faccio a ottenere un angolo di 45 gradi senza sbeccature? O a tagliare il centro della piastrella anziché il bordo? Quanto deve essere affilato il nuovo angolo? E quanto spazio devo lasciare?

Non preoccuparti, abbiamo tutte le risposte!

Come smussare il bordo di una piastrella

Puoi smussare il bordo manualmente, utilizzando una lima, o uno strumento elettrico apposito per il taglio delle piastrelle; in ogni caso il principio alla base di questa operazione e le cose da tenere a mente rimangono le stesse.

La superficie di taglio deve essere distante dallo smalto, altrimenti finirai per scheggiare la piastrella: lascia sempre 1 / 1,5 mm dal bordo. Se poi deciderai di creare un angolo più sottile, potrai levigare la piastrella in un secondo momento: questo è il metodo più efficace e sicuro.

Potresti avere bisogno di ottenere un angolo di 45 gradi al centro della piastrella, o comunque lontano dal bordo originale; succede abbastanza spesso quando si lavora in spazi stretti. In tal caso, devi innanzitutto tagliare la piastrella per accorciarla, e solo in un secondo momento procedere alla smussatura dei lati. Evita di tagliare la piastrella a 45 gradi proprio dal centro, altrimenti rischierai di scheggiare il bordo e sarà estremamente difficile levigarlo.

Misura sempre attentamente la dimensione desiderata e procedi all’esecuzione di un taglio dritto. Solamente in un secondo momento, potrai iniziare a tagliare nuovamente per ottenere l’angolo desiderato. Ricordati sempre di non raggiungere mai lo smalto (la superficie in vista) per evitare sbeccature. Infine, procedi a levigare il bordo della piastrella così da rimuovere eventuali imperfezioni.

QUANTO DEVE ESSERE SOTTILE IL BORDO DELLA PIASTRELLA?

 

Più affilato sarà il bordo, più la piastrella sarà fragile. I bordi eccessivamente sottili hanno maggiori probabilità di danneggiarsi. Inoltre, è importantissimo ricordare che una superficie eccessivamente sottile può essere estremamente pericolosa! Potresti tagliarti se dovessi sbatterci contro, e suggeriamo quindi di fare molta attenzione.

È meglio lasciare almeno 0,5 – 1 mm dal lato inferiore della piastrella. Esteticamente non cambierà quasi nulla, ma sarà molto utile e maggiormente pratico.

 

FUGHE

 

È fondamentale lasciare uno spazio di 1 – 1,5 mm tra le piastrelle per garantire un angolo solido e resistente. Avvicinare eccessivamente le piastrelle causerà la mancanza di fughe e lascerà quindi gli angoli esposti. Consigliamo sempre di lasciare un po’ di spazio.